Che succede se tanti studenti vogliono partire per la gita scolastica ma ci sono pochi professori pronti ad accompagnarli? In una scuola media di Massa Carrara si scelgono gli alunni che posso andare in gita e quelli che, invece, devono restare a casa. E lo si fa in base al comportamento dei ragazzi. Ovvero partono solo quelli “meritevoli” e meno indisciplinati. Una decisione che ha scatenato delle polemiche nella scuola di Massa Carrara, da qualcuno già ribattezzata “la scuola del Grande Fratello”. Almeno è questo ciò che campeggia su un cartello appeso fuori dall'istituto dove si fa riferimento alle “eliminazioni” del reality. A spiegare quanto accaduto è il quotidiano La Nazione. Visto l'alto numero di richieste per partecipare alla gita scolastica è stato deciso a scuola di mandarci appunto i più meritevoli e meno indisciplinati.

Scarpe Nel Wle Uno Limitato Premium Casual Donna Sconto Hanno Moderne Diadora Da V7000

I prof che vanno in gita sono 8, troppi per 110 alunni – “I ragazzi che volevano andare a Napoli erano 110, un numero troppo alto per otto docenti, non era possibile garantire la sicurezza di tutti. E se un ragazzo si fa male per il docente che li accompagna scatta la denuncia penale”, è quanto ha spiegato la dirigente scolastica Alessandra Valsega cercando di chiarire perché la scuola si è ritrovata a dover fare una scelta. La preside ha quindi aggiunto che il Consiglio d'istituto ha deciso che la selezione “deve avvenire inserendo nell'elenco gli alunni che danno garanzie di comportamento, non rispondono male e ascoltano i docenti”. Una parte degli studenti, 87 ragazzi, potrà partire per Napoli e la Costiera Amalfitana mentre quelli esclusi dovranno accontentarsi di visite a musei e laboratori. E dalla selezione di quanti possono partire per la gita, stando a quanto denunciato da alcuni genitori, sarebbero stati esclusi anche alunni con disturbi specifici dell’apprendimento e altri disturbi dell'attenzione: “Alcuni ragazzi si sono sentiti discriminati”, ha detto una mamma.